Il marchio è un segno distintivo che indentifica un prodotto specifico. Può esser usato come marcio un qualsiasi simbolo oppure una scritta. Abbinata alla scritta e al simbolo possono anche esserci colori, suoni e addirittura odori che vengono registrati, soprattutto per quanto concerne i prodotti di maggiori diffusione. La funzione del marchio è quella di rendere subito riconoscibile il prodotto in modo che il consumatore lo possa trovare e acquistare. La diffusione del marchio spesso avviene tramite la pubblicità: il consumatore va a creare il prodotto che ah visto nelle pubblicità con quel preciso marchio. Si parla in generale di marchio ma in realtà si sta facendo riferimento al marchio registrato; a volte è possibile trovare una piccola R cerchiata che indica proprio che il marchio è già stato registrato.

Come registrare un marchio

Per ricevere tutela è necessario che il marchio venga registrato presso l’ufficio di deposito marchi e brevetti. Per poter esser registrato un marchio deve avere certe caratteristiche come l’unicità, infatti non devono esserci altri marchio simili o che son già stati usati in passato. Perché possa esser considerato valido un marchio non deve nemmeno esser simile ad un altro poter non creare confusione nel consumatore. Per poter verificare questa importante caratteristica deve essere fatta un ricerca di anteriorità, verificando che no ci siano altri marchi registrati uguali o simili.

Il marchio deve anche esser legale cioè non contrario al buon costume, alla legge e anche all’ordine pubblico. Il marchio non deve infatti ledere i diritti di nessuna persona senza che venga dato il suo consenso. Perché un marchio possa esser depositata presso l’apposito ufficio è inscenabile che non sia ingannevole perciò che no induca il consumatore a credere cose che poi non sono vere riguardo al prodotto.

Il marchio può avere una tutela nazionale, europea o anche internazionale come capita nel caso di prodotti che hanno il maggior grado di diffusione sul mercato cioè quello globale. È necessario specifica in sede di deposito marchi il tipo di tutela che si desidera.