Ci possono essere due situazioni diverse in base al tipo di appartamento che una caldaia serve perciò meglio approfondire che cosa significa.

Centralizzata

La caldaia è centralizzata nel momento in cui vi è un solo apparecchio che serve per il riscaldamento e la produzione di acqua calda di tutti gli appartamenti di uno stesso condomino, palazzina, stabile etc. In questo particolare caso i singoli appartamenti non hanno una caldaia loro ma tutti usano quella centralizzata dello stabile che, di solito, si trova nella zona delle cantine o nel sotto scala. Le regola per l’uso comune della caldaia prevedono delle fasce orarie durante la quali i termosifoni verranno accessi: se in casa fa troppo frodo o troppo caldo c’è poco da fare perché non c’è autonomia nell’accendere e spegnere il riscaldamento, nonostante le fasce orarie vangano decise di comune accordo. Ci sono anche di problemi in merito alla divisione della bolletta che è unica poiché i consumi che la caldaia centralizzata non sono divisi in base al tipo di utilizzatore. Dovrebbe diventare però obbligatorio il conta kilo calorie che ha proprio la funzione di registrare il consumo del singolo per dividere l’importo in bolletta. Quando la ditta di manutenzione e assistenza beretta Roma interviene, il costo viene diviso tra tutti i consumi in che hanno un bel risparmio.

Autonoma

Chi ha una caldaia autonoma significa che ha un apparecchio per il riscaldamento e la produzione di acqua calda nel suo appartamento. La caldaia è di proprietà e la sua responsabilità cade sul proprietario oppure sull’affittuario. Non ci sono problemi di accensione e spegnimento del riscaldamento perché dipende tutto dalle proprie preferenze. Inoltre, non ci sono alcuni problemi in merito alla divisone della bolletta perché fa riferimento al consumo della singola caldaia, utilizzata solo dal singolo appartamento. Quando il tecnico della manutenzione e dell’assistenza beretta Roma viene chiamato, il conto lo paga per intero il responsabile della caldaia automa, sempre il proprietario o l’affittuario.